Indietro

15-07-2021

Aggiornamenti sull’impegno globale del gruppo in ambito packaging

Aggiornamenti sull’impegno globale del gruppo in ambito packaging

• Ferrero firma il nuovo CGF Golden Design Rules come parte del piano d'azione per fare in modo che la plastica non diventi mai un rifiuto
• Ferrero ha avviato una collaborazione con HolyGrail 2.0 per dimostrare la validità delle tecnologie di marcatura digitale per un riciclaggio più efficiente
• Ferrero ha sviluppato un packaging più sottile per Kinder Bueno, disponibile a partire dal 2022
• Ferrero ha avviato un progetto pilota di packaging in carta per i prodotti da forno Kinder distribuiti in Italia


Il Gruppo Ferrero sta facendo enormi progressi nell’ambito dell’impegno volto a rendere tutti gli imballaggi 100% riutilizzabili, riciclabili o compostabili entro il 2025. In linea con questo obiettivo, l'azienda ha annunciato nuove partnership globali con HolyGrail 2.0 e con il Consumer Goods Forum (CGF), così come importanti progetti di marca, tra cui l'introduzione di un packaging più sottile per Kinder Bueno.

Adesione alle Golden Design Rules stilate dalla Plastic Waste Coalition del Consumer Goods Forum (CGF)
Ferrero ha recentemente sottoscritto le nuove Golden Design Rules stilate dalla Plastic Waste Coalition del Consumer Goods Forum, con l'obiettivo di valutare e riprogettare gli elementi critici del packaging, evidenziando la necessità di adottare un approccio uniforme su larga scala per contribuire ad un cambiamento positivo a livello mondiale. Quale partner di lunga data di CGF, Ferrero condivide la visione secondo cui la transizione verso un'economia circolare richieda un approccio diverso all'utilizzo della plastica (dalla produzione, al consumo e al riutilizzo, fino al riciclaggio e allo smaltimento).

Ferrero diventa partner associato di HolyGrail 2.0
Ferrero diventa partner associato di HolyGrail 2.0, con la collaborazione dell'Associazione Europea dei Marchi (AIM), a testimonianza dell’impegno verso la ricerca di soluzioni innovative per la raccolta differenziata del packaging in plastica. Inoltre, il Gruppo ha investito nella realizzazione di progetti pilota per migliorare le tecnologie per lo smaltimento differenziato. Il progetto si propone di dimostrare la validità delle tecnologie di marcatura digitale per un'accurata cernita dei rifiuti, migliorando così l'efficacia e la qualità del riciclaggio.
Con questo progetto pilota, Ferrero riconosce l'opportunità di applicare la raccolta differenziata ad un flusso dedicato di imballaggi alimentari in plastica che a sua volta genererà materiali riciclati da riutilizzare in linea con le best practice dell'economia circolare.

Ferrero utilizzerà per il packaging di Kinder Bueno nuovi materiali più sottili e flessibili, con un migliore impatto sul clima
Il team di packaging Ferrero, in stretta collaborazione con fornitori di tecnologie all'avanguardia, ha sviluppato un nuovo materiale più sottile di circa il 20% rispetto alle pellicole standard.
Questa soluzione innovativa verrà introdotta su prodotti selezionati, come Kinder Bueno, a partire dal 2022 e porterà ad una riduzione annuale iniziale di circa 550 tonnellate di materiali, risparmiando circa 1.450 tonnellate di CO2 rispetto al precedente imballaggio.
Ferrero si aspetta di ottenere ulteriori benefici ambientali man mano che l'utilizzo dei nuovi materiali verrà esteso ad altri progetti.

Ferrero avvia un progetto pilota di packaging in carta per i prodotti da forno Kinder
In Italia, Ferrero sta sperimentando un nuovo packaging in carta per i prodotti da forno della linea Kinder, tra cui Kinder Délice e Kinder Brioss. Il nuovo packaging adotta un sistema di confezionamento innovativo per i prodotti da forno Kinder basato sull'utilizzo di una pellicola cartacea che può essere riciclata insieme alla carta, in linea con le disposizioni della raccolta differenziata in Italia. Se di successo, questo nuovo packaging verrà utilizzato per tutti i prodotti da forno del Gruppo disponibili nel mercato italiano.
Si tratta di un passo importante in linea con l'obiettivo aziendale di ridurre l'utilizzo della plastica. Per progettare e testare il packaging in carta è stato adottato un approccio scientifico, basato sul metodo di valutazione Aticelca. Il risultato è una riduzione complessiva del peso pari all'80% rispetto alla pellicola di plastica utilizzata in precedenza.

Fabio Mora, Global Packaging Director del Gruppo Ferrero, ha dichiarato: "Nel 2019 Ferrero si è fortemente impegnata a favore di un packaging più sostenibile e si è posta l'obiettivo di rendere tutti gli imballaggi riutilizzabili, riciclabili o compostabili entro il 2025. Sono lieto di affermare che abbiamo già fatto passi importanti in questo percorso. Negli ultimi mesi, abbiamo collaborato con oltre 85 aziende al progetto di marcatura digitale HolyGrail 2.0, un programma di trasformazione che si propone di valutare il possibile contributo della tecnologia digitale per migliorare la raccolta differenziata e la qualità del packaging.

Inoltre, siamo orgogliosi di aver sottoscritto le nuove Golden Design Rules del CFG, Consumer Goods Forum, con l'obiettivo di valutare e ripensare le criticità del packaging. Il nuovo materiale più sottile utilizzato per le confezioni di Kinder Bueno e il packaging in carta che verrà sperimentato per i prodotti da forno Kinder sono un'ulteriore testimonianza della nostra ambizione di promuovere l'innovazione sostenibile e adottare soluzioni circolari. Saremo lieti di nuovi aggiornamenti sui progressi realizzati".