Politiche di comunicazione

Nel mondo industrializzato l'evoluzione verso stili di vita sempre più sedentari, per motivi personali o di environment, ha causato un crescente aumento di problematiche sanitarie connesse in parte, dierttamente o indirettamente, anche all'eccesso di alimentazione.

Abbiamo perciò valutato con attenzione gli effetti dei nostri prodotti, consumati in modo normale, sul metabolismo.

I risultati degli studi clinici, eseguiti con il rigore previsto dai regolamenti, ci hanno totalmente rassicurato relativamente alle risultanze in termini di equilibrio dei grassi, degli zuccheri, e anche del senso di sazietà.

I fenomeni di sovrappeso e la loro rapida crescita anche nelle fasce di età infantile ci hanno però spinto a farci parte attiva nel sostenere in molti Paesi nei quali operiamo, i programmi di educazione alimentare ( EPODE sponsorizzato insieme alla Direzione Generale Salute e Difesa del Consumatore della Commissione Europea ) come anche di iniziative che prevedono una educazione al discernimento tra messaggio pubblicitario e programma (Media Smart).

Ferrero è inoltre attivamente impegnata nella promozione di una pubblicità responsabile e rispettosa dei codici di autodisciplina riconosciuti dalla ICC (International Chamber of Commerce).

A partire dal 1° Gennaio 2012 il Gruppo Ferrero applica appositi principi sulla pubblicità e sul marketing.